Sfruttare l’analisi predittiva per la manutenzione degli impianti

Chi non vorrebbe conoscere in anticipo le probabilità che un impianto si guasti?

Si chiama Analisi Predittiva ed è una delle principali funzioni che si possono trovare in un software EAM (Enterprise Asset Management) come InteGRa.Asset, la soluzione web sviluppata da Agomir per migliorare la gestione della manutenzione degli impianti industriali.

Sfruttare l’analisi predittiva richiede però un salto culturale. In altre parole, chi lavora nella manutenzione deve modificare almeno in parte le sue abitudini, imparando a utilizzare nuovi strumenti digitali e ampliando il perimetro delle proprie competenze, in modo da abbracciare quella “rivoluzione industriale 4.0” basata sull’impiego dei dati e sulla relativa analisi ed elaborazione.

Per lavorare con l’analisi predittiva, infatti, bisogna familiarizzare con una “cassetta degli attrezzi” un po’ diversa da quella utilizzata nella classica manutenzione programmata e negli interventi di emergenza, quando si rompe un macchinario.

È la cassetta degli attrezzi del “manutentore 4.0” che comprende, tra le altre cose, un software per la gestione integrata degli asset aziendali.

 

Analisi predittiva: capire in anticipo per non curare dopo

Il punto centrale dell’analisi predittiva è l’enfasi posta sull’analisi del dato, secondo una logica di tipo “push”, permettendo ai tecnici responsabili della manutenzione di individuare e valutare in anticipo gli stati di funzionamento che potrebbero diventare critici, tanto da provocare un guasto o una rottura dell’impianto.

L’analisi predittiva consiste pertanto nel monitoraggio costante di alcuni parametri di funzionamento/usabilità degli impianti industriali, identificando in tempo reale – quindi con una velocità e precisione impensabili nelle consuete attività di manutenzione programmata – le devianze dai valori standard.

 

L’importanza dei sensori nell’analisi predittiva

Quindi l’analisi predittiva risultando strettamente collegata ad Internet of Things (IoT), applicato al mondo industriale.

Di cosa parliamo?

Parliamo di sensori installati su macchinari, impianti, linee produttive, sensori che permettono di raccogliere dati “a bordo macchina” direttamente dai diversi impianti sul campo trasmettendoli alla piattaforma IoT per la successiva analisi-elaborazione automatizzata.

In pratica, i sensori raccolgono e trasmettono dati su molteplici parametri, i quali possono essere ad esempio: vibrazioni, rumorosità, viscosità di liquidi/fluidi, temperature e così via. Questi dati vengono poi elaborati dagli algoritmi di analisi predittiva, in modo da prevedere la probabilità che dai valori misurati sul campo possa emergere un malfunzionamento o un guasto.

L’analisi predittiva quindi si basa sul “machine learning”: algoritmi di autoapprendimento che imparano a conoscere lo stato ottimale di funzionamento di ogni macchinario, rilevando in anticipo potenziali anomalie.

 

Vantaggi di un software di gestione della manutenzione

La soluzione software di Agomir permette di sfruttare l’analisi predittiva per migliorare la manutenzione impianti in diversi modi, mettendo a disposizione le funzionalità classiche di un CMMS (Computerized Maintenance Management Software).

Vediamo i principali vantaggi associati all’uso della soluzione:

  • Capire in anticipo se un determinato componente/impianto si è usurato a tal punto da compromettere le prestazioni ottimali.
  • Evitare un fermo-macchina
  • Ridurre tempi e costi degli interventi di manutenzione, poiché vengono calibrati sulle effettive necessità.
  • Incrementare l’efficienza complessiva degli impianti e di conseguenza la produttività aziendale (con relativi profitti e miglioramento dell’indice OEE).
  • Minimizzare il rischio di guasti imprevisti e improvvisi che costringono a più costose manutenzioni eseguite in emergenza.
  • Migliorare la gestione del magazzino: ad esempio, è possibile ordinare la giusta quantità di pezzi di ricambio in base ai dati trasmessi dagli impianti e alla probabilità che certi componenti debbano essere sostituiti o riparati prima di un guasto.

In definitiva, il grande beneficio dell’analisi predittiva è la possibilità di estrarre un valore aggiuntivo dai dati, perché l’analisi automatizzata dei dati restituisce informazioni molto utili con cui ottimizzare la manutenzione degli impianti industriali.

E in questo processo acquistano un ruolo determinante gli strumenti digitali inseriti da Agomir nel software InteGRa.Asset, che permettono di superare i limiti imposti dalla manutenzione programmata e/o su guasto.

Manutentore 4.0 - nuovi strumenti per un nuovo ruolo